ghost

titolo-gare-e-avvisi

30 Nov 2013

Approvata la PAC 2014 – 2020

pac-2014-2020L'agricoltura italiana potrà contare per i prossimi sette anni su un finanziamento europeo pari a circa 33,4 miliardi di euro: di questi 22,96 miliardi andranno agli agricoltori e alle misure di mercato e i restanti 10,3 miliardi permetteranno di realizzare investimenti nelle aree rurali. I fondi sono stati confermati dal voto del Parlamento europeo, a Strasburgo, sul bilancio pluriennale dalla Ue 2014-2020. I dati sono in prezzi correnti, ossia compresa l'inflazione.


Globalmente l'agricoltura europea dal 2014 al 2020 potrà contare su 408,31 miliardi di euro, che rappresentano il 38% del budget globale dell'Unione: solo 30 anni fa quella percentuale era del 70%. Nei prossimi sette anni la parte del leone nei finanziamenti della Pac, ossia 312,7 miliardi, la fanno gli agricoltori che si impegnano a produrre in base agli standard di qualità europei, e rispettando le regole Ue a tutela dell'ambiente, del territorio, e il benessere degli animali. I restanti 95,5 miliardi sosterranno investimenti nelle aree rurali collegati all'agricoltura per creare occupazione.
Dopo il voto sul bilancio pluriennale, il Parlamento europeo é chiamato a pronunciarsi sulla riforma della politica agricola comune (Pac) che dovrà raccogliere numerose sfide.
Già ora la Pac contribuisce alla ripresa economica: l'export di prodotti agricoli europei ha superato largamente i 100 miliardi di euro superando i settore dell'auto e dei farmaci.


(Fonte: ANSA)

10 Ott 2013

Infoday 11 ottobre: La creazione di reti d'impresa

image001Venerdì undici ottobre si terrà il secondo dei due incontri organizzato dal GAL Sud Est Barese destinato ai beneficiari dei bandi, ai potenziali beneficiari e a tutti coloro vogliano implementare la propria impresa agricola mediante la diversificazione o mettendosi in rete. Parteciperanno all'infoday il Presidente del Gal Sud Est Barese Pasquale Redavid, il Direttore Arcangelo Cirone e Fabrizio Nardoni, Assessore alle risorse agroalimentari della Regione Puglia.
 
Temi della giornata saranno l'efficacia di coordinamento e integrazione nell'ampliare il mercato di riferimento, il contratto di rete e le forme di aggregazione nell'agroalimentare. Ad illustrare il tutto ci sarà Gianluca Bagnara, economista ed esperto in agribusiness ed economia del territorio.
 
Dopo i lavori della mattina, nella seconda sessione si esaminerà il caso studio "Mondobio Apo Conerpo". A seguire si visterà la Masseria Lama San Giorgio.
 
La giornata sarà fortemente orientata al coinvolgimento diretto degli operatori mediante esempi pratici, casi studio, e la visita "interattiva" alla Masseria dove si potranno vedere dal vivo le attività e i servizi svolti.
Gli infoday sono stati pensati non solo per fornire strumenti utili e know how agli imprenditori, ma anche come preparazione alle study visit che si terranno sempre nel mese di ottobre e che riguarderanno gli stessi temi con la differenza che si andrà sul posto, in particolare in Emilia Romagna, per vedere dal vivo cosa vuol dire diversificazione, multifunzionalità, fare rete. Quali sono le reali opportunità e il valore aggiunto di aziende che hanno fatto di questi fattori gli elementi strategici della loro attività.
02 Ott 2013

In Emilia Romagna la carica dei 90 dal Sud Est barese. Novanta operatori di imprese agricole dalla Puglia per studiare le migliori realtà agricole dell’Emilia Romagna

Sono 45, per lo più donne, molte imprenditrici, sotto i 40 anni, arrivano da Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Rutigliano: il sud est barese.
 
Sono i partecipanti alla prima delle due study visit organizzate dal Gruppo di Azione Locale Sud Est Barese insieme ad Alimos, (un’importante realtà cooperativa dell’Emilia Romagna) destinate ad operatori del settore agroalimentare e dell’ospitalità rurale per confrontarsi sul campo con che cosa sono le aziende multifunzionali e su come rendere la diversificazione delle attività il punto di forza dell’azienda agricola di oggi.
30 Set 2013

Infoday 1 ottobre: L'azienda agricola multifunzionale

infoday azienda agricola multifunzionaleMartedì primo ottobre si terrà il primo dei due incontri organizzato dal GAL Sud Est Barese destinato ai beneficiari dei bandi, ai potenziali beneficiari e a tutti coloro vogliano implementare la propria impresa agricola mediante la diversificazione o mettendosi in rete. Parteciperanno all’infoday oltre all’Autorità di Gestione del PSR Puglia 2007-2013 Gabriele Papa Pagliardini, il presidente del GAL Sud Est Barese Pasquale Redavid, Arcangelo Cirone, il direttore.
 
 
Temi della giornata saranno le masserie didattiche, le fattorie sociali, gli agriturismi. Ad illustrare tipologie, requisiti di qualità e cura del cliente, come fattori strategici ci sarà Annalisa Brighi, referente di Alimos, uno dei principali punti di riferimento per la promozione del settore agroalimentare a livello nazionale. Le possibilità di diversificazione per le aziende come la vendita diretta, le energie rinnovabili, la trasformazione dei prodotti in loco, saranno spiegate da Rosamaria Pavoncelli, biologa esperta in gestione dell’impresa agricola e consulente socio-aziendale.
 
Dopo i lavori della mattina, nella seconda sessione si visterà la Masseria didattica Minoia, una delle 6 finanziate dal GAL.
 
La giornata sarà fortemente orientata al coinvolgimento diretto degli operatori mediante esempi pratici, casi studio, e la visita “interattiva” alla Masseria dove si potranno vedere dal vivo le attività di una masseria didattica.
 
Il secondo infoday si terrà l’undici ottobre e sarà dedicato alla creazione di reti di imprese.
Gli infoday sono stati pensati non solo per fornire strumenti utili e know how agli imprenditori, ma anche come preparazione alle study visit che si terranno sempre nel mese di ottobre e che riguarderanno gli stessi temi con la differenza che si andrà sul posto, in particolare in Emilia Romagna, per vedere dal vivo cosa vuol dire diversificazione, multifunzionalità, fare rete. Quali sono le reali opportunità e il valore aggiunto di aziende che hanno fatto di questi fattori gli elementi strategici della loro attività.
07 Apr 2011

BANDO 311 AZ. 1-4

Pubblichiamo il bando ufficiale relativo alla Misura 311: Diversificazione in attività non agricole.
Prima scadenza utile: 30 giugno 2011

Allegati:

 

ghost

 

IL TERRITORIO

dove-siamo-mappa

CONTATTI

logo-x-articoli-Facebook

Tel./Fax +39 080 4737490

Via Nino Rota, 28/A
70042 Mola di Bari (BA)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

contatti-facebook  contatti-twitter  contatti-gmail

titolo-feed-rss
titolo-news
titolo-gare-e-avvisi
titolo-bandi
titolo-area-press
Questo sito utilizza i cookie per semplificare e personalizzare l'esperienza di navigazione e in alcuni casi sono essenziali per il suo corretto funzionamento. L'accesso a questo sito implica il consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni clicca qui.