ghost

titolo-gare-e-avvisi


12 Giu 2013

Lo scorso fine settimana tre giorni dedicati alla cultura verde e all’artigianato: il GAL Sud Est Barese con il progetto LAPIS a Locorotondo

Si è svolta lo scorso week end a Locorotondo la quarta edizione di CULTIVAR, la mostra mercato dedicata alla biodiversità che quest’anno grazie al progetto di cooperazione LAPIS, ha visto all’opera anche numerosi artigiani del nostro territorio. Il binomio artigianato ed enogastronomia si conferma vincente: numerosi visitatori nella tre giorni inaugurata dall’Assessore alle risorse agroalimentari Nardoni, che è stata scandita da un’alternanza di attività, concerti, spettacoli, showcooking. Al centro, non solo idealmente, l’artigianato: erano infatti collocati nel piazzale antistante la bellissima masseria Mavù tutti gli artigiani coinvolti dal progetto di cooperazione LAPIS: “ Local Art&Food - Prodotti tipici ed artigianato artistico tra terre di pietra e terre d’acqua (LAPIS)”. Il GAL Sud Est Barese insieme ai partner GAL Delta Po, GAL Valle d’Itria, GAL Terre di Murgia e GAL Trulli e Barsento ha invitato gli artigiani dei suoi comuni per una dimostrazione dal vivo di ciò che le sapienti mani dei nostri artisti possono realizzare.
Con il GAL Sud Est Barese hanno partecipato Francesco Bianco e Luciano Difino scultori, per la lavorazione del legno, Donato Campagna, per la cartapesta l’Associazione Cartapestai Casamassimesi e per la lavorazione della terracotta, nello specifico la creazione di fischietti, Terracotte Rudiae di Rutigliano.
Grande successo ha avuto anche la mostra di Luca Acito, collezionista di Casamassima che ha allestito due trulli della masseria regalando un viaggio nel tempo ai visitatori, tra questi anche l’assessore Nardoni, che hanno potuto ammirare alcuni degli strumenti tipici per la lavorazione artigianale di olio, grano, vino, ferro e rame. Lo stand del GAL Sud Est Barese ha ospitato anche i produttori locali con le delizie tipiche del territorio. L’associazione di produttori di Casamassima e viciniori Case Azzurre ha presentato il vino dell’Azienda Vinicola Cantine Lattavino, i taralli di Tradizione Pugliese Srl, i legumi della Società Agricola Salentino PietreGiovani, l’olio dell’Azienda Agricola Antiche Lame. Caratteristica principale delle aziende di Case Azzurre è che sono tutte iscritte all'associazione internazionale non-profit Slow Food e la stessa associazione è iscritta alle "Comunità del cibo" di Slow Food. Leccornie Sotto gli Ulivi snc ha esposto i lampascioni sott’olio, riconosciuti come prodotto agroalimentare tipico, il cece nero, la semola battuta, le orecchiette di grano arso e le conserve dell’azienda artigianale Sapori di casa di Salzo Anna. L’apicultore Angelo Selvaggi ha addolcito il tutto con il miele delle sue api.
Ma il progetto LAPIS non finisce qui: coinvolgerà gli artigiani del territorio in un percorso triennale di confronto e crescita congiunta con gli artigiani degli altri territori partner. Il progetto prevede azioni di info/formazione a loro destinati, partecipazione a fiere ed eventi nazionali ed internazionali, creazione di un logo che vedrà protagoniste nell’ideazione le scuole del territorio, realizzazione di uno show-room permanente a Milano ed uno per ogni territorio GAL e l’organizzazione di eventi/workshop di approfondimento e fidelizzazione dei contatti che si prenderanno in itinere alla quale saranno invitati giornalisti ed operatori del settore. Obbiettivi principali del progetto sono la valorizzazione dell’artigianato locale, dei prodotti tipici e lo sviluppo del turismo rurale.
05 Giu 2013

Artigianato e cultura del territorio: sarà presentato il 7 giugno a Locorotondo il progetto di cooperazione LAPIS

Il prossimo week end si terrà a Locorotondo la quarta edizione di CULTIVAR, un’articolata mostra mercato di piante orticole e officinali, artigianato ed enogastronomia, nata da una collaborazione fra il GAL Valle d’Itria e il Centro di Ricerca, Sperimentazione e Formazione in Agricoltura (CRSFA). Il GAL Sud Est Barese insieme ai partner GAL Delta Po, GAL Valle d’Itria, GAL Terre di Murgia e GAL Trulli e Barsento presenta il progetto di Cooperazione Interterritoriale “ Local Art&Food - Prodotti tipici ed artigianato artistico tra terre di pietra e terre d’acqua (LAPIS)”. La presentazione è prevista per il giorno 7 giugno ore 18.30 alla Masseria Mavù di Locorotondo, dove Cultivar avrà luogo.
Il progetto LAPIS coinvolgerà gli artigiani del territorio in un percorso triennale di confronto e crescita congiunta con gli artigiani degli altri territori partner. Il progetto prevede azioni di info/formazione a loro destinati, partecipazione a fiere ed eventi nazionali ed internazionali, creazione di un logo che vedrà protagoniste nell’ideazione le scuole del territorio, realizzazione di uno show-room permanente a Milano ed uno per ogni territorio GAL e l’organizzazione di eventi/workshop di approfondimento e fidelizzazione dei contatti che si prenderanno in itinere alla quale saranno invitati giornalisti ed operatori del settore. Obbiettivi principali del progetto sono la valorizzazione dell’artigianato locale, dei prodotti tipici e lo sviluppo del turismo rurale.

Nel corso dei tre giorni di Cultivar 7, 8, 9 giugno gli artigiani dei vari territori coinvolti, si alterneranno negli stand dedicati al progetto Lapis, per una dimostrazione dal vivo in cui potranno partecipare i visitatori, animando l’Aia della masseria. Per il GAL Sud Est Barese la lavorazione della pietra sarà svolta da Francesco Bianco e Luciano Difino, per la lavorazione del legno Donato Campagna, per la cartapesta l’Associazione Cartapestai Casamassimesi e per la lavorazione della terracotta, nello specifico la creazione di fischietti, Terracotte Rudiae - Rudiae Servizi Soc. Coop. Arl.
Nella giornata di domenica alle ore 18 si organizzerà un laboratorio informativo a cura degli artigiani del progetto LAPIS durante il quale illustreranno il lavoro che svolgono e condivideranno esperienze e maestrie.
Sarà allestita inoltre una mostra dedicata all’artigianato e alla donna, in tema con la manifestazione, a cura di Luca Acito, collezionista di Casamassima che esporrà alcuni attrezzi antichi per la lavorazione artigianale di legno, pietra e molto altro.
Lo stand del GAL Sud Est Barese ospiterà invece i produttori locali ed esporrà vari prodotti che rappresentano le nostre tipicità territoriali. L’associazione di produttori di Casamassima e viciniori Case Azzurre porterà il vino dell’Azienda Vinicola Cantine Lattavino, i taralli di Tradizione Pugliese Srl, i legumi della Società Agricola Salentino PietreGiovani, l’olio dell’Azienda Agricola Antiche Lame. Caratteristica principale delle aziende di Case Azzurre è che sono tutte iscritte all'associazione internazionale non-profit Slow Food e la stessa associazione è iscritta alle "Comunità del cibo" di Slow Food. Leccornie Sotto gli Ulivi snc porterà i lampascioni sott’olio, riconosciuti come prodotto agroalimentare tipico, il cece nero, la semola battuta, le orecchiette di grano arso e le conserve dell’azienda artigianale Sapori di casa di Salzo Anna. Leccornie Sotto gli Ulivi è un’azienda specializzata nella ricerca e selezione di prodotti gastronomici che vantano uno stretto legame con il territorio e l'unicità del paese di origine scelti e selezionati solo dopo un'attenta analisi degustativa-comparativa, riuniti sotto un unico marchio che aiuti il consumatore nelle scelte di qualità. Infine l’apicultore Angelo Selvaggi porterà il miele.
Tre giorni dedicati alle coltivazioni autoctone, al viver sano e all’artigianato locale.
29 Mag 2013

Doppio, colorato, appuntamento con il GAL Sud Est Barese per l’ 1 e il 2 giugno: Conversano festeggia le ciliegie e Casamassima si riveste di fiori

Il prossimo week end il GAL Sud Est Barese sarà impegnato in due dei sei comuni che fanno parte del territorio. A Conversano si terrà l’ormai famosa Festa delle ciliegie che dal 2004 colora di rosso l’intero corso che costeggia il castello attirando centinaia di visitatori.
Si parte la mattina di sabato alle 10.00 per proseguire in una due giorni di degustazioni che culmineranno la sera di domenica con la premiazione de “Le 50 ciliegie d’oro” ai primi 3 classificati tra i partecipanti e gli espositori. Quest’anno sarà presentato anche l’importante progetto di valorizzazione del prodotto e sostegno della filiera corta per la “Ciliegia delle Terre di Bari” che vede coinvolti oltre al GAL Sud Est Barese, anche i GAL Terre dei Trulli e Barsento, Ponte Lama, Le città di Castel del Monte, la Regione Puglia, le Provincie Bari e BAT, il Consorzio della Ciliegia e della Frutta tipica di Bisceglie. Il progetto, partito nel 2012, ha messo in campo una serie di attività che hanno coinvolto la grande distribuzione organizzata, con 160 centri commerciali coinvolti soprattutto nel centro-nord, le strutture ricettive locali, alberghi, agriturismi e ristoranti, le scuole con attività di educazione alimentare. E’ stato inoltre realizzato un marchio apposito per la ciliegia delle Terre di Bari sostenuto anche dal marchio “Prodotti di qualità Puglia”. Il progetto sarà presentato anche nell’ambito della conferenza stampa della manifestazione che si terrà il prossimo 31 maggio nella Sala Giunta della Provincia di Bari alle 11.00.
A Casamassima negli stessi giorni si terrà la XIV edizione del “Balcone fiorito nel borgo antico” che vede l’intero borgo decorato con allestimenti floreali, i più belli saranno premiati domenica alle 19.00. La manifestazione anche quest’anno sarà ricca di attività, oltre al classico mercatino di curiosità artigianali e delizie, ci sarà la consueta mostra dei piccoli architetti per il Paese Azzurro, mostre fotografiche, un’infiorata “live” e presso lo stand del GAL ci si potrà informare sui bandi in corso, sulle attività e le opportunità per strutture ricettive, microimprese, allestimento di product corner. Il GAL inoltre è disponibile per raccogliere le domande di produttori e artigiani che vogliono partecipare alle prossime manifestazioni che si terranno nel territorio ma anche fuori, come “Cultivar” a Locorotondo il 7,8,9 giugno: una tre giorni di mostra-mercato, showcooking, conferenze, workshop e artigianato tipico locale.
23 Mag 2013

Il GAL insieme alle scuole di Mola di Bari in visita alle Masseria Minoia e Montepaolo di Conversano.

Grande entusiasmo di studenti e docenti per le due visite presso le belle masserie didattiche di Conversano.

Si sono svolte nelle giornate del 6 e del 22 maggio 2013 le attività didattiche del progetto "La scuola incontra il Gal". Due giornate dedicate a 50 studenti del primo anno della scuola secondaria di 1° “Alighieri-Tanzi” diretta dalla prof.ssa Cinzia Brunelli e 50 alunni di terza elementare del 2° Circolo Didattico “San Giuseppe” di Mola di Bari (Plesso De Amicis) diretta dal prof. Sergio Michele D’Ursi.
Hanno preceduto la visita in masseria due interventi formativi in aula pensati per far scoprire ai ragazzi e alle insegnanti coinvolte, il patrimonio naturale, culturale ed agroalimentare di cui è ricco il territorio, con un approfondimento specifico sulla dieta mediterranea, dichiarata dall’UNESCO patrimonio immateriale dell'umanità. La seconda giornata è stata invece dedicata alla visita delle masserie.
La prima visita si è svolta alla Masseria Minoia insieme alle professoresse Vittoria Capobianco e Antonella Intini. Gli alunni, guidati dai proprietari Marialaura Minoia e suo padre, hanno visitato la struttura soffermandosi sugli animali e sulle tecniche di pet therapy, hanno visitato l’orto e le diverse colture presenti raggiungendo il lago di Castiglione in una lunga passeggiata che ha entusiasmato i giovani curiosi. Ritornati in masseria si è fatto merenda con frutta di stagione. Molto apprezzato lo studio delle api e della loro complessa società.
Alle attività escursionistiche presso la Masseria Didattica Montepaolo hanno partecipato, oltre i ragazzi, anche le 4 docenti e le 4 rappresentanti dei genitori, coordinati dall'insegnante Cecilia Giusto. Le attività in masseria sono state condotte dalla proprietaria della Montepaolo, Anna Maria Bassi, diplomata all'Accademia delle Belle Arti, con il supporto specialistico di Cinzia Cardassi. Gli studenti hanno ripercorso, grazie ai racconti delle due guide, le diverse fasi storiche della masseria con un approfondimento sul tipo di recupero conservativo realizzato negli anni: dal recupero delle vecchie pavimentazioni, alle cisterne interne usate dai contadini per la raccolta del mosto. Durante la mattinata gli allievi hanno visitato il boschetto di macchia mediterranea che costeggia la masseria e che giunge presso la Torre del Brigante, antica dimora del ‘300, oggi completamente ristrutturata in chiave turistica con appartamenti a vista sulla campagna. L'escursione è stata completata con la visita della chiesetta rurale del 1642 presente all'interno della Masseria decorata da antichi affreschi pienamente recuperati.
I ragazzi sono stati coinvolti anche in attività pratiche con la visita del ciliegeto e la raccolta dei frutti dagli alberi. Durante il laboratorio didattico si sono approfondite le antiche tecniche di panificazione e sono state illustrate le diverse tipologie di farine integrali, di semola rimacinata e di farina di grano arso, utile per fornire conoscenze e tecniche di panificazione oggi quasi scomparse. Farine utilizzate successivamente anche per la preparazione delle focacce e delle friselle che sono state offerte agli ospiti insieme alla frutta offerta dal Gal.
Le visite proseguiranno nelle prossime settimane insieme alle altre scuole dei sei comuni del GAL Sud Est Barese.
14 Mag 2013

Presentato lo scorso 8 maggio alla stampa il progetto sugli itinerari “Natural mete nel sud est barese”, intanto proseguono gli incontri con le scuole alla scoperta del territorio.

In occasione della sesta tappa del Giro d’Italia è stato presentato alla stampa il progetto sugli itinerari a cura dei tecnici del GAL, mentre insieme alle scuole già si viaggia alla scoperta del territorio.

Mobilità sostenibile, turismo, ambiente, educazione alimentare, i temi al centro dell’attività del GAL negli ultimi mesi. Lo scorso 8 maggio è stato presentato alla stampa il progetto “Natural- mete nel Sud Est Barese”: itinerari slow e turismo sostenibile per valorizzare il territorio. Nell’incontro organizzato in occasione della sesta tappa del Giro d’Italia partita da Mola di Bari, sono intervenuti oltre al presidente del GAL Pasquale Redavid e al direttore Arcangelo Cirone, il Sindaco di Mola di Bari Stefano Diperna e l’Assessore alla cultura Vito Carbonara che hanno espresso grande soddisfazione per l’attenzione crescente a questi temi sia da parte delle istituzioni che della popolazione. Il Giro d’Italia è stato quindi non solo un grande evento sportivo, ma anche l’input per sensibilizzare il territorio sulla mobilità sostenibile e sulle potenzialità di un turismo rispettoso dell’ambiente. I referenti tecnici del progetto del GAL, Vito Santamaria e Leonardo Lorusso, hanno poi illustrato gli itinerari in fase di individuazione che toccano alcune delle zone più affascinanti della fascia premurgiana a sud di Bari.
A questo progetto sono destinati circa 800.000 Euro con i quali saranno ripristinati una parte dei sentieri e adeguate alcune strutture che fungeranno da infopoint individuate di concerto con le amministrazioni dei sei comuni del territorio
Nell’ottica di un lavoro sinergico con il territorio e le istituzioni, anche il progetto “La scuola incontra il G.A.L.”, opera di pari passo con gli altri interventi come, tra gli altri, il finanziamento di agriturismi e masserie didattiche, la realizzazione di percorsi escursionistici e di centri visita, la promozione della filiera corta e la valorizzazione del prodotto tipico locale anche attraverso la partecipazione a fiere nazionali ed internazionali che portino fuori dal territorio la conoscenza dei valori e dei sapori della nostra terra.
Il progetto, già sperimentato nell’anno accademico 2011-2012, vede quest’anno coinvolte 12 scuole per un totale di 600 alunni, che durante il mese visiteranno le masserie didattiche del territorio: Masserie Minoia, Masseria Montepaolo e Masseria dei Monelli a Conversano e Masseria Lama San Giorgio a Rutigliano.
Le scuole che hanno aderito al progetto sono per Mola di Bari la scuola primaria "S. Giuseppe" e la scuola secondaria di 1° “Alighieri – Tanzi”; per Casamassima la Scuola Secondaria di 1° "Dante Alighieri" e la primaria "G. Marconi"; a Conversano le scuole primarie "Falcone" e "Via Firenze"; a Rutigliano la primaria "Settanni" e la Scuola Secondaria di 1° “A. Manzoni”; le scuole primarie "F. Caporizzi/Collodi” e “De Amicis” di Acquaviva delle Fonti; a Noicattaro l’Istituto comprensivo statale “Pascoli-Parchitello” e la primaria "De Gasperi”.
I percorsi individuati sono due, uno di valorizzazione del territorio: “Conoscere il nostro Territorio” con visite focalizzate sul patrimonio naturalistico, paesaggistico e storico-culturale, con particolare riferimento agli ambiti rurali. L’altro è dedicato alla “Dieta mediterranea” che intende educare e sensibilizzare sulle tematiche inerenti la dieta mediterranea, patrimonio UNESCO, i suoi aspetti salutistici e il legame con la realtà produttiva locale e gli aspetti legati alla stagionalità dei prodotti.
Proseguono anche le attività legate ai bandi: è stato infatti riaperto quello relativo alla Misura 323 “Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale” che scade il 27 giugno, mentre scade il 31 maggio quello per amministrazioni pubbliche locali : “Servizi essenziali per le popolazioni rurali”. Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito del GAL.
07 Mag 2013

Si inaugura l’8 maggio a Vilinius la manifestazione “La Puglia in Lituania” per favorire gli scambi commerciali tra i due paesi. Saranno presenti anche diversi rappresentanti dei produttori del territorio del GAL Sud Est Barese.

L'associazione Ambra in collaborazione con il Consorzio NaturaèPuglia e con l'attiva collaborazione dell'Ambasciata Italiana in Lituania, la Regione Puglia, la Provincia di Bari, il comune di Casamassima (Ba), la Camera di Commercio Italo-Lituana, l'Istituto Italiano di Cultura di Vilnius, il Gal Sud Est Barese e la Pubbli-Antares, ha organizzato la terza edizione della manifestazione “La Puglia in Lituania” che si svolgerà a Vilnius nei giorni 8, 9 e 10 maggio 2013 con vari eventi culturali e commerciali. La Puglia in Lituania è una manifestazione che ha come scopo la promozione della cultura, dell'immagine, dell'economia e del turismo pugliese nell'area baltica.
Il Gal Sud Est Barese ha promosso l’iniziativa coinvolgendo anche le aziende agroalimentari del territorio che hanno scelto di cogliere questa occasione per ampliare la loro rete di contatti le aziende infatti avranno modo in questi giorni di partecipare a degli incontri con i maggiori buyer lituani. Tra queste: l’Azienda agricola di Gennaro Damato di Rutigliano, specializzata nella promozione di uva da tavola, Econico di Mola di Bari che commercializza frutta e verdura come Nava srl di Rutigliano, la Cantina Lattavino produttrice di vino e Tradizione Pugliese tarallificio entrambe di Casamassima.


La Puglia in Lituania – Vilnius 8,9,10 maggio 2013

Programma

8 maggio
16.30 Domus Maria – Ausros Vartos g.
Incontro tra gli operatori economici pugliesi e i maggiori buyer lituani.
L’incontro e’ organizzato dalla Camera di Commercio Italo-Lituana, con la
partecipazione della Regione Puglia e della Provincia di Bari
19.30 Cena a base di prodotti tipici pugliesi
9 maggio
10.30 a cura dell’Ambasciata Italiana e dell’Istituto Italiano di Cultura
incontri istituzionali
18.00 S. Caterina
Concerto “Li guarracine adorano lu mare”
Canti popolari pugliesi e napoletani tra ‘500 e ‘600
10 maggio
10.30 a cura dell’Ambasciata Italiana e dell’Istituto Italiano di Cultura
incontri istituzionali
Istituto Italiano di Cultura
16.00 inaugurazione della mostra dell’artista pugliese Vittoria Lepore
16.45 apertura della mostra del libro
17.30 proiezione del cortometraggio “Uerra” di P. Sassanelli
con commento della dott.ssa Margherita Diana
18.00 proiezione del film-documentario “Pasta nera” di A. Piva
con commento della dott.ssa Alina Minerva
19.20 intermezzo musicale
20.00 degustazione di prodotti tipici pugliesi
06 Mag 2013

“Natural mete nel sud est barese”

Itinerari slow tra arte e natura

La rete di itinerari rurali in progetto abbraccia i territori di Noicàttaro, Mola di Bari, Rutigliano, Conversano, Casamassima, Acquaviva delle Fonti. Oltre a connettersi ai vari centri storici del GAL, ultimi testimoni di una secolare ruralità urbana, gli itinerari invitano a riscoprire tramite una 'mobilità dolce' e lungo antiche vie di comunicazione, le zone di pregio del nostro territorio come le lame Giotta e San Giorgio, la Gravina Monsignore, i laghi di Conversano.
Il melodioso alternarsi di altopiani, lame, colline e doline, propone al ciclista skyline che vanno dall'orizzonte del mare adriatico alla premurgia ricoperta di uliveti, mandorleti, ciliegeti dove è possibile ritrovare, oltre alle antropizzazioni rurali povere fatte di muri a secco e pagliai, anche e soprattutto, le antiche vestigia della nostra civiltà fatte di grotte, cinte murarie, chiesette, torri e masserie fortificate. La connettività con le altre reti ciclabili del territorio come I Sentieri di Giano, Il Circuito delle Querce, Le Vie dell'Acqua, moltiplica l'offerta di itinerari soprattutto per la funzione di corridoio che questa rete assume nella connessione 'dolce' tra la linea adriatica e la dorsale delle Murge.
06 Mag 2013

Giro d’Italia: il 9 maggio la sesta tappa in partenza da Mola di Bari. In occasione della serata di benvenuto al tour, organizzata dal GAL Sud Est Barese, sarà presentato alla stampa il progetto sugli itinerari “Natural mete nel sud est barese”

Mobilità sostenibile, turismo e ambiente, se ne parlerà il prossimo 8 maggio con il GAL Sud Est Barese nell’incontro dedicato alla stampa organizzato in occasione della sesta tappa del Giro d’Italia che partirà proprio da Mola di Bari, dove ha sede il GAL.
Tra le numerose iniziative organizzate per festeggiare l’importante happening sportivo, dopo la presentazione della mostra filatelica con annullo dedicato all’evento e del libro della giornalista Rai, Alessandra De Stefano, dedicato all’indimenticato Fausto Coppi, ci si sposterà alla villa – B&B “Dal Canonico” per un incontro con l’organizzazione del Giro e la stampa. Nell’occasione verrà presentato il progetto: “Natural –mete nel sud est barese”, itinerari slow tra arte e natura da percorrere in bici o a piedi, finanziato con una misura sulla quale sta lavorando un team di tecnici. Oltre al presidente del GAL, Pasquale Redavid e al direttore tecnico, Arcangelo Cirone, interverranno il sindaco di Mola di Bari, Stefano di Perna, Vito Carbonara, ass. alla Cultura del Comune di Mola, e i tecnici che illustreranno gli itinerari individuati e le caratteristiche del territorio che saranno valorizzate grazie a questo intervento. Alla serata sono attesi, oltre al comitato di tappa, i campioni Moser e Bettini, la compagine RAI e i referenti dei gruppi sponsor, Mediolanum ed RCS, il gruppo Sky.
A questo progetto sono destinati circa 800.000 Euro con i quali saranno ripristinati una parte dei sentieri e adeguate alcune strutture che fungeranno da infopoint individuate di concerto con le amministrazioni dei sei comuni del territorio: Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Noicattaro, Mola di Bari, Rutigliano. Il GAL ha posto particolare attenzione nel coordinamento con progetti analoghi come il SAC “Mari tra le mura” per evitare sprechi di risorse e ottimizzare i risultati. Con questa iniziativa il Gruppo di Azione Locale Sud Est Barese intende sostenere insieme alle amministrazioni quelle iniziative volte a valorizzare l’economia locale nel rispetto della cultura, delle tradizioni e dell’ambiente che costituisce un punto di forza del territorio che è costantemente messo a rischio da un utilizzo troppo spesso miope delle risorse.
03 Mag 2013

Assemblea dei soci del GAL Sud Est Barese: approvati bilancio e relazione di gestione, rinviato il rinnovo del consiglio di amministrazione.

Si è tenuta lo scorso 2 maggio, nell’aula consiliare del Comune di Mola di Bari, l’assemblea ordinaria dei soci del GAL Sud Est Barese di cui si è registrata una massiccia presenza. Tra soci e delegati si è raggiunta una percentuale dell’82% delle quote.
All’ordine del giorno c’erano oltre all’esame e all’approvazione del bilancio di esercizio, l’esame della relazione di gestione e del controllo legale e contabile che sono stati approvati, mentre il rinnovo delle cariche del Consiglio di amministrazione e del Collegio sindacale è stato rinviato.
Il direttore, Arcangelo Cirone, ha illustrato brevemente le attività svolte durante l’ultimo anno tra le quali, oltre ai finanziamenti per le microimprese e per il patrimonio rurale, si annovera la partecipazione a fiere nazionali e internazionali per la promozione del territorio e dei prodotti come Fruit Logistica a Berlino e la Borsa Internazionale del Turismo di Milano.
Sul territorio il GAL ha lavorato nell’ottica della creazione di sinergie con i Comuni e le associazioni che organizzano manifestazioni locali di promozione e valorizzazione. Tra i principali ci sono il SAC “Mari tra le mura” che coinvolge nella creazione di un sistema di mobilità lenta i Comuni di Polignano a Mare, Rutigliano, Mola di Bari e Conversano e il SAC “Ecomuseo di Peucetia” per la valorizzazione del territorio che coinvolge i Comuni di Acquaviva delle Fonti e Casamassima.
Un altro importante progetto per il territorio riguarda la creazione di itinerari e centri visita, ne sono previsti sei, uno per ciascun comune, con il quale il GAL intende mettere a sistema in un circuito integrato di sentieri e piste ciclabili le bellezze artistiche e naturalistiche dei territori dei sei comuni del sud est barese. Per questa misura saranno investiti più di € 800.000 che serviranno anche a rendere fruibili le strutture messe a disposizione dai Comuni.
Complessivamente il GAL ha finanziato dal 2010, 64 progetti tra fattorie sociali, masserie didattiche, microimprese, servizi per il tempo libero e per il turismo, artigianato e commercio tipico, per un volume totale di investimenti di circa € 7.800.000,00 di cui la metà corrisponde agli aiuti erogati. Attualmente il GAL sta programmando delle attività di informazione e animazione territoriale in particolare con le scuole che saranno coinvolte in un ciclo di visite presso fattorie didattiche e aree di particolare pregio naturalistico.
14 Mar 2013

Il 14 marzo a Noicattaro e il 15 a Rutigliano, in calendario un convegno tecnico sull’uva da tavola. Prossime date da ricordare: 25 marzo la scadenza del bando per il patrimonio rurale e 22 aprile la scadenza del bando per le microimprese.

IL Gal Sud Est Barese in collaborazione con il Comune di Rutigliano e l’APEO (Associazione Produttori Esportatori di Ortofrutta) è tra i promotori dei due tavoli tecnici sul tema “L'INTEGRAZIONE VERSO IL FUTURO: PROTAGONISTA L'UVA DA TAVOLA PUGLIESE”. Giovedì 14 marzo presso la sala convegni del Comune di Noicattaro e Venerdì 15 Marzo alle ore 17.30, nella Sala Conferenze della Biblioteca Comunale a Palazzo San Domenico. Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Rutigliano, Roberto Romagno, il presidente del Gal Sud Est Barese, Pasquale Redavid, il presidente di dell’Apeo Giacomo Suglia, la ricercatrice del Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura “Basile Caramia” di Locorotondo, Crescenza Dongiovanni, i docenti alla facoltà di Agraria dell’Università di Bari, Francesco Faretra e Agostino Santomauro e il presidente del Consorzio “Uva di Puglia” Vito Rubino.
Seguirà la proiezione del cortometraggio “Si fa presto a dire uva”.
Mentre c’è tempo fino al 22 aprile per gli imprenditori che intendessero iniziare una nuova attività o implementare una esistente. Tra le attività ammesse a finanziamento ci sono quelle legate all’artigianato e ai prodotti tipici, per i dettagli è possibile consultare il bando pubblicato sul sito. La misura è la 312 relativa al PSR Puglia 2007-2013 – Asse III. Si avvicina la scadenza del bando relativo alla Misura 323 : Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale che è fissata al 25 marzo.
Per quanti hanno beneficiato degli aiuti relativi alle misure 311 (az. 1, 2, 3, 4) – diversificazione in attività non agricole e 313 (az. 4,5) - incentivazione delle attività turistiche, si segnala la determina dell’Autorità di Gestione per usufruire di una proroga eccezionale di massimo 6 mesi per completare i lavori ammessi a finanziamento, ma solo in presenza di alcune condizioni documentate

Cerca

newsletter
 

CALENDARIO PRESS AREA

Agosto 2017
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

 

 

ghost

 

IL TERRITORIO

dove-siamo-mappa

CONTATTI

logo-x-articoli-Facebook

Tel./Fax +39 080 4737490

Via Nino Rota, 28/A
70042 Mola di Bari (BA)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

contatti-facebook  contatti-twitter  contatti-gmail

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e personalizzare l'esperienza di navigazione e in alcuni casi sono essenziali per il suo corretto funzionamento. L'accesso a questo sito implica il consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni clicca qui.