ghost

titolo-gare-e-avvisi


18 Dic 2011

Incontro di fine anno con il GAL Sud Est Barese

Numerosi impegni in questi giorni per il GAL Sud Est Barese: dopo la partecipazione alla manifestazione “Dolce Natale” a Conversano che si è conclusa domenica, l’appuntamento è lunedì 19 a Casamassima, per un incontro con i soci, i cittadini e i giornalisti, che è anche l’occasione per uno scambio di auguri. L’intento è di illustrare le attività svolte e le prospettive per un 2012 che promette ancora più occasioni per lo sviluppo rurale.

Prosegue l’intenso lavoro del GAL Sud Est Barese che accanto alle attività di istruttoria dei bandi si sta affermando sempre più come punto di riferimento per il territorio con attività di sensibilizzazione e coinvolgimento delle aziende e delle istituzioni.

In programma lunedì 19 dicembre alle 17.30, nel bellissimo palazzo recentemente restaurato delle Monacelle di Casamassima, un incontro aperto alla cittadinanza nel quale saranno illustrate le attività svolte quest’anno e le opportunità che si apriranno con i prossimi bandi. Dopo i saluti del Sindaco Birardi e gli interventi dei membri casamassimesi del Cda, Arianna Zizzo e Massimo Tripoli, Il Presidente Pasquale Redavid farà un bilancio di questi primi 6 mesi di mandato, mentre Arcangelo Cirone, direttore tecnico, illustrerà i finanziamenti concessi e i bandi in prossima apertura. A seguire gli interventi dello staff che racconteranno il lavoro di quella che si configura come un’agenzia di sviluppo del territorio e come tale ha numerose e diverse questioni con cui confrontarsi quotidianamente. In particolare si illustreranno le attività relative ai bandi per le masserie didattiche e fattorie sociali (mis. 311, az. 2 e 3) che scade il 29 dicembre come quello per l’incentivazione di attività turistiche (mis.313, az. 4 e 5) mentre per il 27 è fissata la scadenza del bando per la fornitura di ospitalità agrituristica (mis. 311, az. 1).

Al termine sarà offerto un buffet a km 0 servito con stoviglie in materiale riciclabile e compostabile coerentemente alla mission del GAL che sostiene le produzioni locali, la valorizzazione dei prodotti di qualità e il rispetto per l’ambiente. Contestualmente sarà anche possibile visitare una mostra allestita per l’occasione che, visto il periodo, sarà dedicata ai giocattoli d’epoca, piccoli esempi di creatività e maestria artigianale. Un piccolo saggio del museo della civiltà contadina non ancora dotato di una sede ufficiale ma attivamente promosso da Luca Acito, Presidente dell’Associazione Terra di Puglia nel mondo che ha raccolto pezzi davvero straordinari della storia contadina locale. E’ possibile inoltre approfittare dell’appuntamento al Palazzo Monacelle per visitare l’allestimento dei presepi artistici dell’Associazione Cartapestai di Casamassima che per l’occasione terrà aperta la mostra.

14 Dic 2011

Carnet ricco di appuntamenti nei prossimi giorni per il GAL Sud Est Barese: venerdì 16 in occasione della manifestazione “Dolce Natale” a Conversano sarà allestito uno stand eco-natalizio, mentre lunedì 19, a Casamassima, ci sarà un incontro con i giornal

Prosegue l’intenso lavoro del GAL Sud Est Barese che accanto alle attività di istruttoria dei bandi si sta affermando sempre più come punto di riferimento per il territorio con attività di sensibilizzazione e coinvolgimento delle aziende e delle istituzioni. In programma il prossimo 19 dicembre a Casamassima alle 17.30, complesso Monacelle, un incontro aperto alla cittadinanza nel quale saranno illustrate le attività svolte quest’anno e le opportunità che si apriranno con i prossimi bandi. Il presidente, Pasquale Redavid, farà un bilancio di questi primi 6 mesi di mandato, mentre Arcangelo Cirone, direttore tecnico, illustrerà i finanziamenti concessi e i bandi in prossima apertura. A seguire gli interventi dello staff che racconteranno il lavoro di quella che si configura come un’agenzia di sviluppo del territorio e come tale ha numerose e diverse questioni con cui confrontarsi quotidianamente.

Ma prima di lunedì 19, l’appuntamento è a Conversano in occasione della manifestazione “Dolce Natale” che parte venerdì 16 per concludersi domenica 18: una tre giorni di spettacoli, con tanto di mercatino natalizio ricco di bontà locali, occasione per conoscere anche le associazioni che operano sul territorio in vari settori.

Il GAL Sud Est Barese presente con un suo stand, oltre a promuovere i bandi in corso, darà spazio alle eccellenze del territorio come la cipolla rossa di Acquaviva, presidio slow food, e alle iniziative ecosostenibili come l’Ega di Natale: decorazioni natalizie realizzate con alghe e materiali di recupero trovati sulla costa di Mola di Bari.

Ricordiamo che i prossimi bandi in scadenza riguardano le masserie didattiche e le fattorie sociali (mis. 311, az. 2 e 3) che scade il 29 dicembre come quello per l’incentivazione di attività turistiche (mis.313, az. 4 e 5) mentre per il 27 è fissata la scadenza del bando per la fornitura di ospitalità agrituristica (mis. 311, az. 1)
07 Ott 2011

Si è chiusa oggi la 28a edizione di MACFRUT il più importante mercato nazionale dedicato al settore ortofrutta. Tra le luci della fiera e le ombre del mercato il bilancio positivo della partecipazione del GAL Sud Est Barese.

Inaugurata lo scorso 5 ottobre, si chiude oggi la più importante fiera nazionale dell’ortofrutta. Tra le novità di quest’anno l’iniziativa “porte aperte” per far tornare anche i non addetti ai lavori ad informarsi sulle novità di un mercato in costante aggiornamento. Informazione e aggiornamento sono appunto le parole chiave per il Presidente dell’APEO (Associazione Pugliese Esportatori Ortofrutticoli) Giacomo Suglia al quale abbiamo chiesto un bilancio dal punto di vista pugliese della partecipazione alla fiera, ricordiamo che quasi la metà delle aziende pugliesi presenti in fiera ricadono nell’area del GAL Sud Est Barese. “A fronte di una buona affluenza di operatori e di pubblico non specializzato, si è potuta riscontrare una tendenza -sia pure prudente- alla contrattazione che non lascia dubbi sulla forza di un comparto che soprattutto nell’area del sud est barese è, sia dal punto di vista commerciale che dal punto di vista della qualità, molto evoluto e attivo”. “Restano alcuni problemi sui costi sia al produttore sia al consumatore – continua Suglia- che stiamo cercando di limare nonostante le difficoltà del momento. Le fiere come Macfrut sono momenti di partecipazione importante che offrono agli operatori una visione più ampia del mercato e l’occasione di confrontarsi su nuove tecniche e nuovi prodotti in grado di attrarre mercati in espansione come quelli arabi e mediorientali. L’aggiornamento è dunque uno dei nodi fondamentali sui quali si gioca la partita dello sviluppo di prodotti già altamente apprezzati in tutto il mondo come l’uva da tavola”.

Produttore di uva da tavola e vice-Presidente del GAL Sud Est Barese, Donato Fanelli, sottolinea il ruolo strategico della presenza del GAL a Cesena: “In questi giorni il nostro stand non è stato un contenitore vuoto, ma è stato effettivamente un punto di incontro e di raccordo tra buyer e produttori: abbiamo avuto Claudio Gamberini, Responsabile Ortofrutta Conad e la responsabile per la catena Pennymarket, Francesca Alessandrini, solo per citare i più noti. Il GAL assolve così pienamente alla funzione di supporto al territorio che però deve comprendere ancora meglio quali sono le opportunità dei fondi per lo sviluppo rurale e in questa direzione deve andare il nostro impegno come GAL e come produttori”. Molto soddisfatto di questa tre giorni anche il Presidente del GAl Sud Est Barese Pasquale Redavid: “Macfrut si è confermata un’efficace opportunità per migliorare la visibilità degli operatori e incrementare gli scambi commerciali del nostro territorio sul mercato internazionale”.
05 Ott 2011

Inaugurata oggi a Cesena la 28a edizione di MACFRUT il più importante mercato nazionale dedicato al settore ortofrutta. Imponente la rappresentanza del sud est barese con ben 42 tra aziende e associazioni di produttori: più della metà delle aziende puglie

La kermesse nazionale dell’ortofrutta è stata inaugurata oggi nella città malatestiana dal Ministro dell’Agricoltura Saverio Romano, questi i numeri della 28a edizione: 30 mila mq per circa 750 espositori, 30 tra convegni e seminari, 33 miliardi di Euro il valore del mercato generato tra produzioni e indotto. Anche questo un mercato che deve fare i conti con la crisi.

A Macfrut 2011 sono presenti tutti i comparti dell’ortofrutticoltura con la partecipazione delle imprese leader sia per le attrezzature che per la distribuzione, più i due Saloni della IV e V gamma (i pronti da mangiare) e di Assosementi che costituiranno una autentica “vetrina” delle principali imprese dei due importanti momenti della filiera.
I numeri dell’area del Gal Sud Est Barese sono altrettanto imponenti, ben 32 le imprese presenti in fiera su un totale di circa 64 pugliesi. Il Presidente del Gal Sud Est Barese, Pasquale Redavid, conferma già i primi contatti col mercato estero: “Una fiera che rispetto alla sorella maggiore- Fruit Logistica di Berlino- offre una maggiore possibilità di contatto con produttori e rivenditori, in questo modo lo stand del Gal Sud Est Barese valorizza la sua funzione di supporto per le piccole-medio aziende offrendo ospitalità per incontri commerciali, spazi per i prodotti, distribuzione di materiali promozionali”.

Questo è l’auspicio anche del Direttore del Gal Sud Est Barese, Arcangelo Cirone: “Vorremmo che le aziende agricole e tutto il territorio del sud est barese ci vedesse sempre più come uno sportello di supporto, un riferimento per tutto ciò che concerne lo sviluppo rurale, compresi turismo e start up di nuove imprese. Le occasioni come Macfrut diventano anche un modo per fare una ricognizione sullo stato di salute delle imprese e per creare una rete di relazioni commerciali sempre più efficienti e improntate alla qualità dei prodotti”.
19 Set 2011

Fiera del Levante 10-18 settembre 2011, i 25 GAL Pugliesi riuniti nel padiglione Agrimed: il bilancio tutto positivo di un’esperienza di cooperazione tra Regione Puglia e GAL

Si è conclusa ieri, 18 settembre la 75° edizione della Fiera del Levante di Bari, edizione che ha riunito nel Padiglione Agrimed dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia i 25 GAL Pugliesi. Un esperimento che ha visto ciascun GAL protagonista con un oggetto all’interno di una installazione artistica che ha stupito centinaia di visitatori, ma anche e soprattutto con un video in 3d che ha raccontato la ruralità pugliese in chiave contemporanea.

Il GAL Sud Est Barese oltre a proporre le proprie brochure, ha scelto di omaggiare i visitatori con un piccolo fischietto in terracotta che ha catalizzato l’attenzione di grandi e piccini in visita allo stand. “Un primo assaggio di “marketing territoriale” che vuole promuovere le grandi e le piccole meraviglie di un territorio come quello del GAL Sud Est Barese –ricordiamo che ne fanno parte i comuni di Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Rutigliano – che offre sia dal punto di vista agroalimentare, che da quello artigianale, elementi di grande pregio, capaci di penetrare anche i mercati esteri, basti pensare ad uva e ciliegie.”
Così il Presidente del GAL Sud Est Barese, Pasquale Redavid, sottolinea un aspetto dello strumento fiera che, se ben utilizzato, valorizzando le specificità di ciascun territorio, può costituire un vero volano di sviluppo e premiare scelte come quelle dell’Assessorato che riunendo i 25 GAL pugliesi ne rafforza le singole identità in una intelligente operazione di coordinamento. Dello stesso parere il Direttore tecnico del GAL, Arcangelo Cirone: “Questa esperienza non fa che confermare che l’unione fa la forza. Vedere un intero stand allestito insieme e di concerto con i colleghi degli altri GAL è senza dubbio una soddisfazione per tutti, e non è secondario il fatto che queste sono anche utili occasioni di confronto con i colleghi degli altri GAL che non sempre è possibile incontrare personalmente, in particolare bisogna ringraziare il GAL Le città di Castel del Monte che ha avuto il delicato compito di coordinare gli allestimenti”.

Un bilancio positivo, dunque, al termine di una intensa settimana che ha visti protagonisti in primo luogo i territori con le proprie eccellenze e le proprie bellezze e i cittadini che questi territori li amano e li vivono quotidianamente così come dimostrato dalla grande affluenza di visitatori presso lo stand.
15 Set 2011

Prorogate al 30 settembre le scadenze dei bandi relativi agli investimenti per la fornitura di servizi a vantaggio dei soggetti svantaggiati e per le strutture di piccola ricettività.

I termini per la presentazione delle domande di aiuto per le Azioni 2 e 3 della Misura 311 (Investimenti funzionali alla fornitura di servizi educativi e didattici alla popolazione e di servizi socio-sanitari a vantaggio delle fasce deboli della popolazione) e per le Azioni 4 e 5 della Misura 313 (Commercializzazione e promozione dell’offerta di turismo rurale e creazione di strutture di piccola ricettività) sono prorogati alle ore 12:00 del 30 Settembre 2011.
09 Set 2011

Il Gal Sud Est Barese alla Fiera del Levante – Bari, 10 -18 settembre 2011

Il Gal Sud Est Barese sarà presente insieme agli altri GAL della Puglia in uno stand unico che rappresenterà il territorio rurale pugliese presso il salone Agrimed.

Numerose iniziative e sorprendenti installazioni video e artistiche, coinvolgeranno i visitatori dello stand dei GAL pugliesi portandoli nel cuore verde del nostro territorio.
Il salone Agrimed rappresenta quest’anno una delle punte di diamante della Fiera che punterà sull’agricoltura: “Sosteniamo la nostra terra. Con il Psr Puglia abbiamo seminato per un domani migliore”, è lo slogan dell’edizione 2011 che punterà dunque i riflettori sul processo di crescita e di grande cambiamento che il PSR, ovvero il Programma di Sviluppo rurale della Puglia, ha innescato nel comparto chiave dell’economia pugliese. Si discuterà, di nuove governance per lo sviluppo rurale, del rapporto fra aree protette e agricoltura, dei Consorzi di Bonifica, di zootecnia. “Soprattutto – spiega l’assessore Dario Stefàno - verranno analizzate le perfomance del sistema pugliese, che sta dimostrando importanti segnali di vitalità. Si discuterà delle criticità che permangono ma anche delle enormi potenzialità di crescita e valorizzazione, con un occhio dunque rivolto al futuro”.

Il Gal Sud Est Barese -attualmente impegnato nella fase istruttoria delle domande relative alla Misura 311 Azione 1: Investimenti funzionali alla fornitura di ospitalità agrituristica in contesto aziendale secondo le disposizioni normative vigenti- ha riaperto il bando relativo alle azioni 1 e 4 della Misura 311: Agriturismo a agro-artigianato che scadono il prossimo 28 settembre.
Tra le scadenze ancora più ravvicinate si segnalano: quelle relativi alla misura 311 Azioni 2 e 3: Fattorie sociali e masserie didattiche e alla misura 313 Azione 4: Commercializzazione e promozione dell’offerta di turismo rurale e Azione 5: Creazione di strutture di piccola ricettività. Entrambe con scadenza il 15 settembre.

Cerca

newsletter
 

CALENDARIO PRESS AREA

Novembre 2017
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

 

 

ghost

 

IL TERRITORIO

dove-siamo-mappa

CONTATTI

logo-x-articoli-Facebook

Tel./Fax +39 080 4737490

Via Nino Rota, 28/A
70042 Mola di Bari (BA)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

contatti-facebook  contatti-twitter  contatti-gmail

titolo-feed-rss
titolo-news
titolo-gare-e-avvisi
titolo-bandi
titolo-area-press
Questo sito utilizza i cookie per semplificare e personalizzare l'esperienza di navigazione e in alcuni casi sono essenziali per il suo corretto funzionamento. L'accesso a questo sito implica il consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni clicca qui.