ghost
14 Apr 2015

Torna il press trip “Le mani e i volti della Puglia di mezzo” promosso dai GAL del progetto LAPIS. Da dopodomani, mercoledì 15, a domenica 19 aprile un gruppo di giornalisti visiterà i centri storici e le botteghe dei maestri artigiani




Cinque giorni per scoprire sapori, colori, architetture e manualità della Puglia rurale: dopo il successo della prima edizione, i GAL, Gruppi di azione locale Sud-Est Barese, Terre dei Trulli e di Barsento, Terre di Murgia e Valle d'Itria, nell’ambito del progetto di cooperazione interterritoriale LAPIS (Local Arts Promotion Integrated Strategy), avviato insieme al GAL veneto del Polesine Delta Po, ripropongono il press trip “Le mani e i volti della Puglia di mezzo” destinato a un gruppo di giornalisti di testate nazionali. Da dopodomani, mercoledì 15, a domenica 19 aprile gli ospiti visiteranno i luoghi più caratteristici della ‘Puglia di mezzo’ per conoscere e apprezzare il meglio della produzione locale artigianale artistica ed enogastronomica.

È per noi sempre un piacere ed un onore ospitare giornalisti nel nostro territorio. A nome delle nostre comunità – commenta Stefano Genco, presidente del GAL Terre dei Trulli e di Barsento – li invitiamo a vivere con pienezza questa esperienza di conoscenza della Murgia, una delle aree rurali italiane che meglio di altre ha saputo coniugare tradizione e innovazione. Ne è espressione emblematica l'artigianato, con quell'uso sapiente delle mani che ha saputo trasformare in produttiva una terra di difficile coltivazione, regalandoci grandi eccellenze enogastronomiche e di artigianato artistico. Attraverso i press trip di Lapis puntiamo a far conoscere ulteriormente queste grandi risorse del territorio perché indubbiamente il turismo rurale è una delle chiavi di sviluppo sostenibile per noi di maggiore importanza”.

Questo press trip – aggiunge Pasquale Redavid, presidente del GAL Sud Est Barese – è una straordinaria occasione di promozione per il nostro territorio. Giornalisti che non conoscono le nostre eccellenze hanno modo con LAPIS di tastarle con le proprie mani, gustarle, ammirarle e conoscerle dal vivo. Il valore aggiunto dell’artigianato artistico è finalmente riconosciuto ed apprezzato e il progetto LAPIS ci aiuta a far emergere tutti quegli artisti chiusi in bottega che popolano i nostri centri storici. Spesso l’artigianato artistico è un mestiere a rischio d’estinzione e per questo è importante promuoverlo. La nostra rete conta molti artigiani che grazie alle attività del progetto hanno avuto l’opportunità di promuoversi al di fuori della regione e all’estero”.

Ogni tappa del viaggio si snoderà infatti tra le botteghe e le dimostrazioni pratiche dei maestri artigiani, che daranno prova delle loro competenze nei più diversi ambiti in cui si realizza l’artigianato locale. È questo il patrimonio artistico e storico che caratterizza il turismo di questi territori pugliesi che non beneficiano dell’attrattiva del mare ma possono offrire, in cambio, un escursus tra conoscenze, gusti, scorci artistici, volti, mani e storie di eguale bellezza. Il racconto del tour sarà affidato anche per questa edizione all’hashtag #voltidipuglia da utilizzare sui social network.

Il viaggio comincerà da Altamura, con la visita all’ABMC, Archivio, Biblioteca e Museo Civico e al centro storico (Cattedrale e claustri) prima di una full immersion nel mondo del tipico pane DOP altamurano, prodotto sia secondo le tecniche antiche riproposte ancora oggi dai forni a legna, sia secondo le procedure meccanizzate di moderne aziende che provano a conservare le ricette e i sapori di una volta; tappa poi a un molino biologico specializzato nella produzione di farina ottenuta dai grani locali. Ad Acquaviva delle Fonti sarà la volta di una visita al centro storico e dell’incontro con lo chef Eustachio Sapone che preparerà conserve e marmellate con l’ormai famosa cipolla rossa. Ancora architetture locali nelle visite successive ai centri storici di Casamassima, dove, inoltre, i giornalisti incontreranno l’associazione dei cartapestai e a Noicattaro, dove entreranno anche in un laboratorio per assistere alla lavorazione della pietra.

Il press trip continuerà poi nella Valle d’Itria, dove gli ospiti potranno vivere l’esperienza di un soggiorno nelle graziose stanze dell’albergo diffuso di Locorotondo ed ammirare la bellezza del centro storico prima di salire in sella a una bici per un’escursione lungo la ciclovia del canale dell’acquedotto che li porterà al Conservatorio botanico ‘I giardini di Pomona’ e a degustare calici di vini DOC. A Martina Franca, poi, appuntamento con gli affreschi del Palazzo Ducale e le architetture barocche del centro storico prima di spostarsi verso Cisternino, dove i giornalisti potranno imparare tutti i segreti per realizzare perfetti dolci di pasta di mandorle. L’ultimo giorno del press tour, domenica 19, sarà dedicato ad Alberobello, conosciutissima per i trulli ma non ancora per la cartapesta, e alla scoperta delle formazioni carsiche delle Grotte di Castellana.

 

 

 

Cerca

newsletter
 

CALENDARIO PRESS AREA

Settembre 2017
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

 

 

ghost

 

IL TERRITORIO

dove-siamo-mappa

CONTATTI

logo-x-articoli-Facebook

Tel./Fax +39 080 4737490

Via Nino Rota, 28/A
70042 Mola di Bari (BA)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

contatti-facebook  contatti-twitter  contatti-gmail

titolo-news
titolo-gare-e-avvisi
titolo-bandi
titolo-area-press
Questo sito utilizza i cookie per semplificare e personalizzare l'esperienza di navigazione e in alcuni casi sono essenziali per il suo corretto funzionamento. L'accesso a questo sito implica il consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni clicca qui.