GAL INFORMA

Notizie

Dopo l'approvazione provvisoria del Distretto del Cibo Sud Est Barese da parte della Regione Puglia, il GAL ritiene fondamentale chiarire gli ultimi dubbi ed illustrare vantaggi e opportunità di adesione.

Published in Notizie

Il GAL Sud Est Barese rende noto che la Giunta Regionale ha approvato, in via provvisoria, l’istituzione del Distretto del Cibo del Sud Est Barese. Si compie un passo fondamentale in vista del riconoscimento definitivo.

Published in Notizie

Il GAL si fa promotore di una nuova iniziativa a supporto del territorio: un convegno per approfondire le opportunità e l'iter per l'istituzione del Distretto del Cibo del Sud Est Barese. Previsti diversi interventi di approfondimento sia sul fronte istituzionale che su quello tecnico professionale. Si specifica che l'evento, inzialmente previsto per venerdì 6 marzo 2020 alle ore 18 al Castello Angioino di Mola di Bari, è stato rinviato a causa delle misure di contenimento e contrasto al Corona Virus. Il programma sarà rinviato a data in corso di definizione. 

Published in Comunicati stampa

Il GAL Sud Est Barese ha avviato una rilevazione territoriale volta ad individuare aziende ed operatori agricoli interessati ad aderire al costituendo Distretto del Cibo del Sud Est Barese. Il Distretto punta a favorire nuove forme di aggregazione territoriale tra imprese, salvaguardare il paesaggio rurale, rafforzare la sicurezza alimentare delle produzioni agroalimentari ed incentivare la nascita di nuove attività imprenditoriali attraverso finanziamenti dedicati.  

Published in Notizie
Giovedì, 16 Gennaio 2020 16:01

DISTRETTO DEL CIBO

 

visual distretto del cibo 1

PERIODO DI SVOLGIMENTO

Gennaio 2020 – in corso.

 

COSA SONO I DISTRETTI DEL CIBO?

I Distretti del Cibo, istituiti dal Ministero delle Politiche Agricole (MIPAAF), costituiscono un nuovo modello di sviluppo per l'agroalimentare italiano. Si tratta di uno strumento strategico diretto ai seguenti obiettivi. 

  • Favorire lo sviluppo territoriale, la coesione e l'inclusione sociale, favorendo l'integrazione di attività caratterizzate da prossimità territoriale.
  • Rafforzare la sicurezza alimentare, la diminuzione dell'impatto ambientale delle produzioni e la riduzione dello spreco alimentare.
  • Salvaguardare il territorio ed il paesaggio rurale attraverso le attività agricole e agroalimentari.

Il “Contratto di Distretto” è il contratto tra il Ministero e i rappresentanti del Distretto finalizzato alla realizzazione di un Programma.

 

1° BANDO

Il primo Bando per finanziare i Distretto del Cibo è stato emanato dal MIPAAF con avviso del 17.02.2020. La scadenza per la presentazione dei progetti è l’8 giugno 2020 ore 16.00.

 

CHI PUO' RICHIEDERE L'AGEVOLAZIONE?

  • Imprese, anche in forma consortile, le società cooperative e loro consorzi, nonché le imprese organizzate in reti di imprese, che operano nel settore agricolo e agroalimentare;
  • Organizzazioni di produttori agricoli e le associazioni di organizzazioni di produttori agricoli riconosciute ai sensi della normativa vigente;
  • Società costituite tra soggetti che esercitano l’attività agricola e le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione, purché almeno il 51 per cento del capitale sociale sia posseduto da imprenditori agricoli, cooperative agricole e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente. Il capitale delle predette società può essere posseduto, in misura non superiore al 10%, anche da grandi imprese, agricole o commerciali;
  • Distretti costituiti in forma societaria. 

 

QUALI INTERVENTI SONO AMMISSIBILI DI AGEVOLAZIONI?

Sono ammessi alle agevolazioni i Contratti di distretto il cui importo complessivo degli investimenti ammissibili sia compreso tra 4 e 50 milioni di euro. L’importo del Progetto
di ogni singolo Soggetto beneficiario è fissato a un valore minimo della spesa ammissibile di 200.000 euro. Gli interventi ammissibili alle agevolazioni comprendono le seguenti tipologie:

  • investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria;
  • investimenti per la Trasformazione di prodotti agricoli e per la Commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari;
  • investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli, nei limiti individuati nei Provvedimenti;
  • costi per la partecipazione dei produttori di Prodotti agricoli ai regimi di qualità e misure promozionali a favore dei Prodotti agricoli;
  • investimenti per la promozione dell’immagine e delle attività del distretto;
  • Progetti di ricerca e sviluppo nel settore agricolo e agroalimentare.

 

RUOLO DEL GAL 

Il GAL Sud Est Barese è il soggetto promotore del costituendo Distretto del Cibo che avrà come focus di interesse le produzioni agricole tipiche del territorio quali uva da tavola, ciliegie, vino e ortaggi. Ad oggi hanno aderito all'iniziativa decine di Imprese Agricole ed Agroalimentari, Organizzazioni Professionali, Università ed Enti Pubblici, operanti nei Comuni di Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Bitritto, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Polignano a Mare e Rutigliano.  

 

MODALITÀ DI ADESIONE AL DISTRETTO:

 

ELENCO SOCI ADERENTI 

 

ALLEGATI:

 

LINK UTILI:

 

Published in Progetti in corso

 



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DEL GAL

Clicca e iscriviti



Vi ricordiamo di confermare l'avvenuta iscrizione alla newsletter direttamente dalla vostra casella di posta elettronica

 

 

 

©2020 Gruppo di Azione Locale Sud est barese S.c.a r.l. P. IVA 07001380729 - Tutti i diritti sono riservati. Designed by STUDIOMACINO.com

 

logo GAL gruppo di azione locale sud est barese